Movimento Indipendentista Ligure    Regole generali    Aiuto      Cerca      Utenti      Calendario  
Benvenuto Visitatore ( Connettiti | Registrati ) Rispedisci Email di convalida


Totalitarismi & co.
  Reply to this topic Start new topic Start Poll
 
SPQI
Inviato il: Mercoledì, 03-Ott-2007, 22:58
Quote Post


Patriota Ligure
******

Gruppo: Members
Messaggi: 957
Utente Nr: 40
Iscritto il: 09-Lug-2007



Bè, diciamo che i tentativi falliti, come l'Italia unita, non si dovrebbero ripetere perchè, inevitabilmente si ripeterebbero gli stessi errori.
 
PMEmail Poster
Top
 
gian castelli
Inviato il: Giovedì, 25-Ott-2007, 15:19
Quote Post


Curioso
*

Gruppo: Members
Messaggi: 16
Utente Nr: 72
Iscritto il: 12-Ott-2007



Secondo me le dittature nn vanno mai bene sia di destra che di sinistra, e ognuno deve essere libero di dire come la pensa.
E in quanto alla religione la politica ai politici e la reglione alla Chiesa ognuno libero di essere religioso senza ateismi di Stato, ma allo stesso tempo nessuna ingerenza da parte della Chiesa.
 
PMEmail Poster
Top
 
Luca
Inviato il: Martedì, 30-Ott-2007, 11:00
Quote Post


Curioso
*

Gruppo: Members
Messaggi: 9
Utente Nr: 74
Iscritto il: 18-Ott-2007



Si potrebbe fare senza costituzione, come gli inglesi, adottando solo un corpus forte di leggi consuetudinarie.
Credo che ciò eviterebbe di cristallizzare qualsiasi ideologia, che è superabile nel tempo, e lo stato, inoltre, potrebbe cambiare forma più facilmente, adattandosi ai ritmi dell'economia moderna e ai valori attuali del popolo.
 
PMEmail Poster
Top
 
scimun
Inviato il: Martedì, 30-Ott-2007, 11:49
Quote Post


Attivo
***

Gruppo: Members
Messaggi: 135
Utente Nr: 53
Iscritto il: 31-Lug-2007



un sistema di common law in liguria..interessante
 
PMEmail Poster
Top
 
GMB
Inviato il: Martedì, 30-Ott-2007, 16:57
Quote Post


Allievo Indipendentista
****

Gruppo: Members
Messaggi: 221
Utente Nr: 12
Iscritto il: 25-Giu-2007



QUOTE (Speekix @ Mercoledì, 03-Ott-2007, 20:25)
Non capisco perchè tutti infangano la storia... come è stata infangata dai savoia quella ligure è stata infangata dagli alleati quella italiana.... per noi il fascismo è completamente sbagliato ma si poggia su teorie sociali da considerarsi quasi universali... andate a vedervi il disegno costituzionale dell'RSI :-\..... quegli articoli sono appicabili in qualsiasi stato-nazione

Il fascismo di teoria ne ha ben poca. Ha molta prassi, questo si. Molta lirica volendo. Ma una teoria è un'altra cosa.
 
PMEmail Poster
Top
 
barn
Inviato il: Martedì, 30-Ott-2007, 19:57
Quote Post


Curioso
*

Gruppo: Members
Messaggi: 4
Utente Nr: 77
Iscritto il: 28-Ott-2007



la teoria del fascismo nel 1919 è questa: Suffragio universale a scrutinio di lista regionale, con rappresentanza proporzionale, voto ed eleggibilità per le donne
Il minimo di età per gli elettori abbassato ai 18 anni; quello per i deputati abbassato ai 25 anni
La convocazione di una Assemblea Nazionale per la durata di tre anni, il cui primo compito sia quello di stabilire la forma di costituzione dello Stato.
La sollecita promulgazione di una legge dello Stato che sancisca per tutti i lavori la giornata legale di otto ore di lavoro
I minimi di paga
La partecipazione dei rappresentanti dei lavoratori al funzionamento tecnico dell'industria
Una necessaria modificazione del progetto di legge di assicurazione sulla invalidità e sulla vecchiaia abbassando il limite di età, proposto attualmente a 65 anni, a 55 anni.
Una forte imposta straordinaria sul capitale a carattere progressivo, che abbia la forma di vera espropriazione parziale di tutte le ricchezze.
II sequestro di tutti i beni delle congregazioni religiose e l'abolizione di tutte le mense Vescovili che costituiscono una enorme passività per la Nazione e un privilegio di pochi.

questi sono i principali punti del programma "san sepolcro",a me nn semrano molto differenti dai punti del partito socialista.
 
PMEmail Poster
Top
 
Luca
Inviato il: Mercoledì, 31-Ott-2007, 13:07
Quote Post


Curioso
*

Gruppo: Members
Messaggi: 9
Utente Nr: 74
Iscritto il: 18-Ott-2007



Si dimentica che il basso salario del capofamiglia e non la voglie di carriera delle donne hanno strappato le donne dal focolare, sconvolgendo sovente le famiglie e creando il presupposto per cali di natalità divorzi e separazioni. Donne ignare della religione intervistate come esperte solo perchè si chiamano Fatima e sono nate a Khouribga , altre che di islamico hanno veramente poco che chiedono la rappresentanza di una comunità di credenti mentre confondono l'islam con la tradizione. Se ci sono donne musulmane velate che parlano e rivendicano diritti esse devono essere ridotte al silenzio per dare spazio alle non praticanti ed alle non credenti.
Tornando al multiculturalismo è necessario superare l'approccio che vede le culture contrapposte tra loro, fisse ed immutabili. Nei nostri rapporti con gli attori sociali, enti locali, governo, associazioni femministe, associazioni di immigrati, sindacati e partiti noi possiamo portare valori come la stabilità delle nostre famiglie, il nostro spirito di sacrificio, la nostra responsabilità verso gli altri,il nostro riconoscimento del merito, la nostra disciplina.Questi valori mancano in Italia per una serie di ragioni che sarebbe troppo lungo spiegare qui. Questi valori uniti alla nostra spiritualità e al rispetto per le altre fedi e gli altri modi di vita secondo il principio coranico per cui "non c'è costrizione in materia di fede"possono e devono arricchire la cultura occidentale migliorare la società in cui viviamo.
L'Islam, senza nessuno spirito di egemonia e rivalsa verso nessuno, può essere una via per gli spiriti inquieti d'occidente.
Allah (gloria a Lui l’Altissimo) crea continuamente le nostre condizioni di esistenza, sta creando un mondo nuovo e noi non dobbiamo temere di perdere noi stessi facendone parte.
L'Islam come fede primigena ed universale si adatta a qualsiasi tempo luogo e condizione. Costruire l'Islam in Europa significa salvaguardare la Sunna cambiando alcune forme in cui questa viene trasmessa per adattarsi ad un diverso contesto. Lo stesso concetto di italianità è un qualcosa di multiforme e mutevole e forse l'unica cosa in cui ci riconosciamo tutti è la Costituzione, peccato che i diritti sociali siano ormai ridotti a carta straccia.
Costruire una cultura condivisa contro la barbarie significa costruire anche le condizioni per la dawa in Italia ed in Europa sconfiggendo la destra ma anche quella parte della sinistra che ormai è preda del monoteismo del mercato e non vede altro al di fuori del presente.
Sunna : codice di comportamento dei musulmani
dawa : proselitismo, invito all'islam a cui è obbligato ogni musulmano

Questo è fascismo, ovvero demagogia, presentarsi con una faccia amichevole, ma porre le condizioni per costruire un domani qualcosa di illiberale. Così le riforme liberali dei primi anni compiute sotto il ministero De Stefani dal fascismo furono un modo per rassicurare la classe dirigente italiana sulle intenzioni del Partito nei primi anni al potere, tuttavia il regime dopo poco destituì De Stefani ed iniziò una politica economica autarchica fatta di dirigismo industriale, creazione di infrastrutture e autonomia energetica ( mai raggiunta ) non per il bene del Paese, ma per il fine della guerra e della rinascita dell'impero!!!
 
PMEmail Poster
Top
 
vincenzo
Inviato il: Venerdì, 02-Nov-2007, 12:49
Quote Post


Patriota Ligure
******

Gruppo: Members
Messaggi: 658
Utente Nr: 15
Iscritto il: 26-Giu-2007



TENIAMOLO SEMPRE PRESENTE !
Nel fare le nostre "considerazioni" politiche teniamo sempre presente una cosa :
La Comunità Genovese e Ligure è riuscita "FATICOSAMENTE" nel corso dei suoi 700 anni di INDIPENDENZA a creare una Nazione-Stato che, CONSIDERATI I TEMPI, era la più "avanzata" del mondo : uno schiavo extra-comunitario albanese , un Durazzo, ha potuto "riscattare" la sua LIBERTA' e , integratosi perfettamente, ha dato con la sua famiglia ben otto Dogi alla Repubblica . Le classi operaie avevano "tutele" e "diritti" che nel resto dell'Europa e del mondo, sono arrivate due secoli dopo
( vedere sul sito Internet del M.I.L. la storia delle "cartiere di Voltri" ).
L'aiuto, la solidarietà e l'assistenza sanitaria alle classi più povere era "normale" nella società della REPUBBLICA DI GENOVA !
Tutto questo è stato "interrotto" dall'arrivo "violento", prima di Napoleone e poi dei Savoia !
Quindi almeno dal 1815 ( annessione della Liguria al regno di Sardegna) , la Comunità Genovese e Ligure NON HA PIU' POTUTO DECIDERE AUTONOMAMENTE come "organizzarsi" , ecc......
E' facile però "immaginare" a quale punto di "sviluppo sociale ed economico" sarebbe arrivata , visto "quello" che aveva già saputo fare prima !!!!!!
 
PMEmail Poster
Top
 
vincenzo
Inviato il: Venerdì, 02-Nov-2007, 12:49
Quote Post


Patriota Ligure
******

Gruppo: Members
Messaggi: 658
Utente Nr: 15
Iscritto il: 26-Giu-2007



TENIAMOLO SEMPRE PRESENTE !

Nel fare le nostre "considerazioni" politiche teniamo sempre presente una cosa :
La Comunità Genovese e Ligure è riuscita "FATICOSAMENTE" nel corso dei suoi 700 anni di INDIPENDENZA a creare una Nazione-Stato che, CONSIDERATI I TEMPI, era la più "avanzata" del mondo : uno schiavo extra-comunitario albanese , un Durazzo, ha potuto "riscattare" la sua LIBERTA' e , integratosi perfettamente, ha dato con la sua famiglia ben otto Dogi alla Repubblica . Le classi operaie avevano "tutele" e "diritti" che nel resto dell'Europa e del mondo, sono arrivate due secoli dopo
( vedere sul sito Internet del M.I.L. la storia delle
Only registered users can see links
Registrati o Entra nel forum!
).

L'aiuto, la solidarietà e l'assistenza sanitaria alle classi più povere era "normale" nella società della REPUBBLICA DI GENOVA !
Tutto questo è stato "interrotto" dall'arrivo "violento", prima di Napoleone e poi dei Savoia !
Quindi almeno dal 1815 ( annessione della Liguria al regno di Sardegna) , la Comunità Genovese e Ligure NON HA PIU' POTUTO DECIDERE AUTONOMAMENTE come "organizzarsi" , ecc......

E' facile però "immaginare" a quale punto di "sviluppo sociale ed economico" sarebbe arrivata , visto "quello" che aveva già saputo fare prima !!!!!!
 
PMEmail Poster
Top
 
Luca
Inviato il: Martedì, 06-Nov-2007, 12:39
Quote Post


Curioso
*

Gruppo: Members
Messaggi: 9
Utente Nr: 74
Iscritto il: 18-Ott-2007



Sono d'accordo, io penso che sia meglio non attingere al passato di questo paese disastrato, che crede di aver creato una grande potenza economica dalle sue contraddizioni e dai suoi giochi di potere.
Piuttosto è saggio riconoscere che da una pianta cattiva non esce un frutto buono : clientelismo, mafia politica ed economica, totalitarismo ideologico non riescono oggi a ripianare i danni di 50 anni di scelte sbagliate e come hanno potuto a 15 anni dalla loro venuta al potere generare il miracolo economico ?
Genova possiede senza dubbio una grande tradizione che io ammetto di non conoscere, ma i frutti raccolti nella sua lunga storia sono evidenti. Per questo credo anche che il sistema di common law sia più adatto ad un percorso di "recupero" della tradizione giuridica ligure.
Il sistema di codifica delle leggi è stato, inoltre, un prodotto esportato dalla Francia nelle nazioni che ha invaso: adottare un sistema diverso sarebbe anche un segnale di rigetto di 200 anni di stragi e violenze inaudite, a favore del dialogo e del cambiamento autentico.
 
PMEmail Poster
Top
 
vincenzo
Inviato il: Martedì, 06-Nov-2007, 21:15
Quote Post


Patriota Ligure
******

Gruppo: Members
Messaggi: 658
Utente Nr: 15
Iscritto il: 26-Giu-2007



Bravissimo Luca !

Hai IDEE CHIARISSIME !!!
Diffondile il più possibile !!!


Messaggio modificato da vincenzo il Martedì, 06-Nov-2007, 21:16
 
PMEmail Poster
Top
 
SPQI
Inviato il: Lunedì, 28-Gen-2008, 13:35
Quote Post


Patriota Ligure
******

Gruppo: Members
Messaggi: 957
Utente Nr: 40
Iscritto il: 09-Lug-2007



Only registered users can see pictures
Registrati o Entra nel forum!


Messaggio modificato da SPQI il Domenica, 03-Feb-2008, 00:49
 
PMEmail Poster
Top
 
Cicno78
Inviato il: Giovedì, 20-Ago-2009, 18:05
Quote Post


Curioso
*

Gruppo: Members
Messaggi: 40
Utente Nr: 125
Iscritto il: 09-Mag-2008



QUOTE (vincenzo @ Domenica, 30-Set-2007, 16:51)
Le Comunità Liguri, sono riuscite a "scrivere" , negli oltre 700 anni di indipendenza della REPUBBLICA di GENOVA , una Storia che è semplicemente STRAORDINARIA.

Scusate non vorrei rovinare il momento ... Sunna, Dawa ...
Io credo che questo 700 anni siano stati "fatti" da gente volenterosa, capace che si alzava presto al mattino e alla sera si riuniva alla famiglia davanti al camino. Ma il punto è che appeso a quel camino c'era il crocifisso.
E' proprio per gente come Cavour, Rattazzi, La Marmora che credettero di aver "fatto" l'italia ( sfruttando gli italiani del nord e del sud ) e non hanno avuto interesse ( è tutta una questione di sporco tornaconto) a fare gli italiani, che quel crocifisso iniziò a divenire un simbolo da abolire in Italia.
Attualmente è in corso una critica aspra nei confronti della Chiesa e i suoi insegnamenti cioè quelli datici proprio dal Dio fatto Uomo e morto in croce. Eliminare il simbolo = eliminare il Cattolicesimo, per Cavour filo-protestante, unicamente per convenienza politica, sarebbe stata la grande vittoria.
Il Cattolicesimo si salvò, per fortuna secondo me! Ma oggi i Media ci invadono con input che inneggiano ad ogni tipo di falsa libertà facendoci dimenticare che la libertà più grande è l'elevazione della persona in dignità. Perfino le religioni orientali, così esotiche e sensuali, vengono fornite a questi stanchi e svogliati occidentali pur di non fargli contemplare il mistero della resurrezione di Cristo.
Chiediamoci solo a livello di dignita della persona quale religione è pienamente rispondente: l'animismo africano? Una pietra ha un'anima, un albero ha un'anima anche l'uomo ha un'anima, quindi l'uomo è come una pietra o uno gnu o una mosca. L'ebraismo? Sacrifici di agnelli, buoi, colombe: religione storicizzata, da lasciare a 2000 anni fà, veamente. O l'Islam? Si suppone ( i musulmani suppongono, ma facciamo l'ipotesi ) che una rivelazione successiva abbia il compito di perfezionare quella precedente, dov'è questo perfezionamento a livello di dignità della persona, del corpo della donna, dei popoli e nazioni confinanti o semplicemente degli altri in senso assoluto; e il premio che ci promette è un paradiso tutto dolcezza e sensualità: tutte cose umane, per niente divine tanto che alcuni sceicchi starebbero meglio dove sono adesso.
Per cui, io, per la futura Liguria Indipendente, vedo misure che preservino la dignità della persona, quasi non mi importa del resto.
 
PMEmail PosterUsers Website
Top
 
vincenzo
Inviato il: Venerdì, 21-Ago-2009, 14:32
Quote Post


Patriota Ligure
******

Gruppo: Members
Messaggi: 658
Utente Nr: 15
Iscritto il: 26-Giu-2007



Una LIGURIA nuovamente INDIPENDENTE dovrà soprattutto "far riscoprire" i DIECI Valori della nostra Civiltà Ligure che abbiamo riportato sul sito.
 
PMEmail Poster
Top
 
Liguria Nazione
Inviato il: Domenica, 23-Ago-2009, 13:12
Quote Post


Indipendentista
*****

Gruppo: Members
Messaggi: 330
Utente Nr: 42
Iscritto il: 09-Lug-2007



una liguria nuovamente indipendente dovrà soprattutto cancellare ogni riferimento all'italia, cosi come stanno facendo nelle repubbliche baltiche verso il passato dell'occupazione sovietica
 
PMEmail Poster
Top
Utenti totali che stanno leggendo la discussione: 0 (0 Visitatori e 0 Utenti Anonimi)
Gli utenti registrati sono 0 :
     

  Topic Options Pagine : (2) 1 [2]  Reply to this topicStart new topicStart Poll  
 
  



[ Script Execution time: 1.4183 ]   [ 20 queries used ]   [ GZIP Abilitato ]