Movimento Indipendentista Ligure    Regole generali    Aiuto      Cerca      Utenti      Calendario  
Benvenuto Visitatore ( Connettiti | Registrati ) Rispedisci Email di convalida


 >  Homepage -> CULTURA -> Storia


Com'era la Liguria prima?, SPQI prova a farne la cartina
  Reply to this topic Start new topic Start Poll
 
Ambrones
Inviato il: Lunedì, 10-Set-2007, 18:59
Quote Post


Patriota Ligure
******

Gruppo: Members
Messaggi: 530
Utente Nr.: 29
Iscritto il: 02-Lug-2007



QUOTE (Riccardo @ Lunedì, 10-Set-2007, 17:17)
QUOTE (MacLucky @ Lunedì, 10-Set-2007, 14:48)
Ieri ho visitato parte del parco regionale piemontese delle Capanne di Marcarolo.
Vorrei sapere a che titolo ora si trova in Piemonte, passando da Campo Ligure a Capanne di Marcarolo si entra subito in provincia di Alessandria ma la morfologia del territorio non mi ha permesso di trovare un vero confine geografico come d'altronde non lo si nota da Ronco Scrivia a Voltaggio

Se e' per questo, Voltaggio si trova sull'elenco telefonico di Genova non su quello di Alessandria (il pref. e' 010).
Penso che cio' sia dovuto alla solita legge Rattazzi...

Come parte dell'alta val Trebbia (OTTONE ZERBA) che oggi sono in provincia di Piacenza, anche se la lingua è quella della nostra Gente.
Pe Zena e San Zorzo
 
PMEmail PosterUsers WebsiteYahoo
Top
 
SPQI
Inviato il: Lunedì, 10-Set-2007, 19:41
Quote Post


Patriota Ligure
******

Gruppo: Members
Messaggi: 957
Utente Nr.: 40
Iscritto il: 09-Lug-2007



QUOTE (MacLucky @ Lunedì, 10-Set-2007, 13:48)
Ieri ho visitato parte del parco regionale piemontese delle Capanne di Marcarolo.
Vorrei sapere a che titolo ora si trova in Piemonte, passando da Campo Ligure a Capanne di Marcarolo si entra subito in provincia di Alessandria ma la morfologia del territorio non mi ha permesso di trovare un vero confine geografico come d'altronde non lo si nota da Ronco Scrivia a Voltaggio

Bè, non è che i confini debbano sempre per forza seguire la morfologia. Ciò che li rende più liguri che piemontesi sono senz'altro la storia e la cultura, altrimenti si potrebbe anche dire che Campo Ligure dovrebbe essere in Piemonte.
 
PMEmail Poster
Top
 
MacLucky
Inviato il: Martedì, 11-Set-2007, 13:27
Quote Post


Allievo Indipendentista
****

Gruppo: Members
Messaggi: 280
Utente Nr.: 52
Iscritto il: 30-Lug-2007




Sono cose che fanno girare gli ammenicoli però...
I popoli hanno il diritto di decidere da che parte stare ma è anche vero che la morfologia è fondamentale per disegnare confiniti corretti.
Storia e cultura a parte, ad oggi i confini liguri sono morfologicamente giusti? Se no quali zone sono "sbagliate"?
Scusate ma è soltanto una mia morbosa curiosità
Only registered users can see pictures
Registrati o Entra nel forum!



Messaggio modificato da MacLucky il Martedì, 11-Set-2007, 13:32
 
PMEmail PosterUsers WebsiteYahooMSN
Top
 
scimun
Inviato il: Martedì, 11-Set-2007, 15:20
Quote Post


Attivo
***

Gruppo: Members
Messaggi: 135
Utente Nr.: 53
Iscritto il: 31-Lug-2007



bah..il confine naturale più evidente è lo spartiacque ligure-padano..però ci sono talmente tante aree liguri oltre lo spartiacque da rendere poco rilevante quel confine, anche se c'è da dire che mentre campoligure torriglia persino novi sono ligurissime, la val bormida è molto vicina culturalmente al piemonte, mentre l'alta val tanaro, pur piemontese ha molte affinità culturali e linguistiche con l'area ligure.
 
PMEmail Poster
Top
 
Riccardo
Inviato il: Martedì, 11-Set-2007, 16:16
Quote Post


Allievo Indipendentista
****

Gruppo: Members
Messaggi: 209
Utente Nr.: 9
Iscritto il: 24-Giu-2007



Quindi alla fine dovrebbero essere le stesse persone a decidere da che parte stare...
 
PMEmail PosterMSN
Top
 
Ambrones
Inviato il: Martedì, 11-Set-2007, 17:31
Quote Post


Patriota Ligure
******

Gruppo: Members
Messaggi: 530
Utente Nr.: 29
Iscritto il: 02-Lug-2007



QUOTE (Riccardo @ Martedì, 11-Set-2007, 15:16)
Quindi alla fine dovrebbero essere le stesse persone a decidere da che parte stare...

Sicuramente dovranno decidere autonomamente anche i più piccoli comuni,
altrimenti ci mettiamo al livello di quelli che oggi occupano la nostra terra.
Pe Zena e San Zorzo
 
PMEmail PosterUsers WebsiteYahoo
Top
 
scimun
Inviato il: Martedì, 11-Set-2007, 17:50
Quote Post


Attivo
***

Gruppo: Members
Messaggi: 135
Utente Nr.: 53
Iscritto il: 31-Lug-2007



due esempi assurdi?
massimino è in liguria, ma oltre il colle dei giovetti a pochi km da bagnasco in una valletta laterale della val tanaro.
avrebbe più senso se fosse in provincia di cn.

d'altra parte alto e caprauna in alta val pennavaire, ossia nell'entroterra di albenga sono in provincia di cn e per raggiungere ormea gli abitanti di caprauna devono valicare il passo prale.
è evidente che questi due abitati dovrebbero essere liguri.
così come passerei alla liguria briga alta che oltretutto è nella diocesi di ventimiglia-sanremo, almeno avremmo il marguareis..
 
PMEmail Poster
Top
 
SPQI
Inviato il: Martedì, 11-Set-2007, 19:42
Quote Post


Patriota Ligure
******

Gruppo: Members
Messaggi: 957
Utente Nr.: 40
Iscritto il: 09-Lug-2007



Mi pare che vi sia un punto sul quale non abbiamo ancora ragionato è che se vogliamo che la Liguria torni indipendnete dovremo "accontentarci" tanto per cominciare dei confini storici, ovvero di quelle terre che erano sotto il dominio di Genova e quelle dei feudi imperiali annesse ad esse. Questa è 'unica cosa certa, poi si potrà discutere se qualcuno vorrà aggregarsi ma vedrei, personalmente molto difficile la cedibilità di parti di un territorio già molto piccolo e strappato a zone impervie.
 
PMEmail Poster
Top
 
Franco
Inviato il: Martedì, 11-Set-2007, 22:09
Quote Post


Patriota Ligure
*****

Gruppo: Gestore
Messaggi: 439
Utente Nr.: 2
Iscritto il: 20-Giu-2007



Concordo in massima parte con quanto detto da SQPI nel post precedente.

Vorrei solo porre un problema all'attenzione di tutti: la gestione delle acque e quindi dei versanti da dove le acque (i fiumi) scendono. Forse vi ricorderete della polemica sulle acque tra la Liguria e Piacenza. Mi chiedo: le acque nate da un monte e che scendono su un versante di chi sono? Ancora: è lecito modificare il percorso di un corso d'acqua o gestirne le acque con delle dighe per servire territori differenti dal bacino naturale del fiume?

Capite da voi stessi che se il gestore dei due versanti è lo stesso allora non può fare figli e figliastri: deve accontentare i suoi cittadini di entrambi i versanti. Ma se i versanti sono di amministrazioni, o peggio stati, differenti allora la cosa cambia.

Io penso che quando nel Cinquecento i Genovesi accettarono di acquistare Novi avevano in mente anche questo importante problema.

Attendo riflessioni e commenti.
 
PMUsers Website
Top
 
vincenzo
Inviato il: Mercoledì, 12-Set-2007, 05:58
Quote Post


Patriota Ligure
******

Gruppo: Members
Messaggi: 658
Utente Nr.: 15
Iscritto il: 26-Giu-2007



Importanza della "PARTENZA"

E'giusto che si discuta anche di questi "particolari" perchè dobbiamo arrivare i più preparati possibile al giorno che VERAMENTE si comincerà a RICOSTRUIRE la LIGURIA INDIPENDENTE.
Teniamo però presente che in questa fase la cosa più importante è la "PARTENZA" e quello che , sempre di più, dobbiamo "propagandare" con la "Gente comune", i "semplici Cittadini", è l'ESISTENZA dei DIRITTI della Liguria a RI-tornare ad essere una Nazione indipendente. Noi del "FORUM" ormai lo diamo "per scontato" ( a parte chi è CONTRARIO ed ha diritto ad esserlo) , ma poichè , se vogliamo raggiungere l'obiettivo, dobbiamo. O G N I G I O R N O fare nuovi proseliti, li dobbiamo fare SPIEGANDO BENE questa esistenza dei DIRITTI , argomentando BENE , invitandoli ad andare sul sito del M.I.L. , entrare nel nostro FORUM e discutere con noi.

Messaggio modificato da vincenzo il Mercoledì, 12-Set-2007, 06:00
 
PMEmail Poster
Top
 
GMB
Inviato il: Mercoledì, 12-Set-2007, 09:15
Quote Post


Allievo Indipendentista
****

Gruppo: Members
Messaggi: 221
Utente Nr.: 12
Iscritto il: 25-Giu-2007



QUOTE (Franco @ Martedì, 11-Set-2007, 20:09)
Concordo in massima parte con quanto detto da SQPI nel post precedente.

Vorrei solo porre un problema all'attenzione di tutti: la gestione delle acque e quindi dei versanti da dove le acque (i fiumi) scendono. Forse vi ricorderete della polemica sulle acque tra la Liguria e Piacenza. Mi chiedo: le acque nate da un monte e che scendono su un versante di chi sono? Ancora: è lecito modificare il percorso di un corso d'acqua o gestirne le acque con delle dighe per servire territori differenti dal bacino naturale del fiume?

Capite da voi stessi che se il gestore dei due versanti è lo stesso allora non può fare figli e figliastri: deve accontentare i suoi cittadini di entrambi i versanti. Ma se i versanti sono di amministrazioni, o peggio stati, differenti allora la cosa cambia.

Io penso che quando nel Cinquecento i Genovesi accettarono di acquistare Novi avevano in mente anche questo importante problema.

Attendo riflessioni e commenti.

In linea di massima i confini tra le Regioni interni agli Stati non seguono tanto i bacini idrografici quanto la la linea disegnata dalle cime montuose più alte. E' chiaro che se invece si parla di confini tra Stati i criteri sono storici e culturali e solo incindentalmente seguono criteri di tipo geografico. Certo con qualche eccezione come il Sud Tirolo, fortemente voluto dall'Italia per ragioni di difesa naturale dall'Austria.
C'è anche da dire che spesso si ingenera un pregiudizio 'moderno': si tende a pensare che le vie di comunicazione privilegiate storicamente siano quelle di fondo valle. Invece, anticamente, le vie di comunicazione più battute, per ragioni di salubrità e sicurezza, erano i crinali. Per questo esiste ad esempio un territorio chiamato delle "quattro province" (le valli di Genova, Pavia, Piacenza ed Alessandria) culturalmente omogeneo e tradizionalmente animato da vivaci scambi 'culturali' totalmente indifferenti all'idrografia.
Il problema dei fiumi può esistere, ma per la limitatezza dei nostri corsi d'acqua non penso sia di dimensioni eccessive: per fare un esempio, il Danubio quanti Stati attraversa?

 
PMEmail Poster
Top
 
MacLucky
Inviato il: Mercoledì, 12-Set-2007, 13:42
Quote Post


Allievo Indipendentista
****

Gruppo: Members
Messaggi: 280
Utente Nr.: 52
Iscritto il: 30-Lug-2007




Se davvero Voltaggio vuole "tornare a casa" perchè non indicono un referendum per passare dal Piemonte alla Liguria come non molto tempo fa due paesi del Veneto hanno fatto (con successo) per passare in Trentino?
 
PMEmail PosterUsers WebsiteYahooMSN
Top
 
SPQI
Inviato il: Lunedì, 01-Ott-2007, 13:15
Quote Post


Patriota Ligure
******

Gruppo: Members
Messaggi: 957
Utente Nr.: 40
Iscritto il: 09-Lug-2007



Mi rivolgo a coloro che hanno scritto suggerimenti riguardo la cartina della Ligruia Indipendente.

Ho postato il
Only registered users can see links
Registrati o Entra nel forum!
della cartina, perfavore me la modifichereste come credete sia meglio? Grazie a tutti.

Messaggio modificato da SPQI il Lunedì, 01-Ott-2007, 13:59
 
PMEmail Poster
Top
 
scimun
Inviato il: Lunedì, 01-Ott-2007, 16:53
Quote Post


Attivo
***

Gruppo: Members
Messaggi: 135
Utente Nr.: 53
Iscritto il: 31-Lug-2007



e come si fa?
 
PMEmail Poster
Top
 
MacLucky
Inviato il: Martedì, 02-Ott-2007, 21:57
Quote Post


Allievo Indipendentista
****

Gruppo: Members
Messaggi: 280
Utente Nr.: 52
Iscritto il: 30-Lug-2007




Con Photoshop, Corel Draw o affini
 
PMEmail PosterUsers WebsiteYahooMSN
Top
Utenti totali che stanno leggendo la discussione: 0 (0 Visitatori e 0 Utenti Anonimi)
Gli utenti registrati sono 0 :
     

  Topic Options Pagine : (8) « Prima ... 4 5 [6] 7 8  Reply to this topicStart new topicStart Poll  
 
  



[ Script Execution time: 0.2866 ]   [ 20 queries used ]   [ GZIP Abilitato ]