Movimento Indipendentista Ligure    Regole generali    Aiuto      Cerca      Utenti      Calendario  
Benvenuto Visitatore ( Connettiti | Registrati ) Rispedisci Email di convalida


Petizione pro agricoltura, Per far rinascere la campagna
  Reply to this topic Start new topic Start Poll
 
Cicno78
Inviato il: Giovedì, 06-Mag-2010, 16:38
Quote Post


Curioso
*

Gruppo: Members
Messaggi: 40
Utente Nr: 125
Iscritto il: 09-Mag-2008



Mi sembra una questione importante e ve la sottopongo, amici.
La campagna popolare promossa dal sito
Only registered users can see links
Registrati o Entra nel forum!
in questo momento è una petizione per una legge. Ciò significa che la prima azione è quella di fare delle richieste precise, poche, ma circostanziate, per porre delle basi legali, oggi inesistenti, per far rinascere la campagna a partire dai suoi contadini e contadine.
 
PMEmail PosterUsers Website
Top
 
navegna
Inviato il: Domenica, 17-Ott-2010, 11:08
Quote Post


Interessato
**

Gruppo: Members
Messaggi: 85
Utente Nr: 240
Iscritto il: 30-Ago-2010



La petizione é importante, rappresenta un'avvertimento, molto piu conta però il comportamento coerente del cittadino.
So anch'io che sul "mercato" il contadino non puo piu vivere del proprio lavoro, e lavorare la terra non rende piu.
Chiediamoci perche!
Sapete che una parte del formaggio italiano, spero non ligure, vien fatto con latte tedesco e il burro tedesco con latte italiano?
Sì, é assurdo, ma rende, e noi respiriamo i fumi dei autocarri.
Fino a pocotempo fa , da noi veniva importato latte di capra dall'Olanda, prodotto da povere bestie che non vedevano mai luce naturale e venivano nutrite coi soliti "cubetti".
1500 bestie da prato chiusi in un capannone industriale.
Questo latte non arriva piu, hanno dovoto uccidere tutte, perche portatori d'una malattia batterica potenzialmente mortale anche per l'uomo ("influenza" caprina che non ha niente in comune).
Il prodotto importato e sovvenzionato costa sempre meno del prodotto locale, anche perche parte del prezzo vien pagato da contribuenti del paese esportatore.
Ma si sa, a chi vien promesso il pane a spese d'altri, puo essere certo che farà la fine del cane!
Allora, mangiate prodotti locali e comprate voi stessi i terreni agricoli in dissuso, prima che vena cambiato il piano regolatore e se li piglia qualche speculatore.
Non bisogna dimenticare che l'economia e la società siamo noi, non sono due nemiche astratte, ma siamo noi stessi, e i problemi nascono proprio dal fatto che abbiamo , per troppo tempo, delegato la nostra responsabilità a chi non merita fiducia.
Senso civico non é soltanto non sputare per terra, ma anche sostenere l'economia locale, e qui, l'arma vincente é la borsa della spesa.
allegri
 
PMEmail Poster
Top
Adv
Adv














 
Top
 
Cicno78
Inviato il: Giovedì, 21-Ott-2010, 19:42
Quote Post


Curioso
*

Gruppo: Members
Messaggi: 40
Utente Nr: 125
Iscritto il: 09-Mag-2008



Credo che avere un pezzetto di terra da coltivare sia una fortuna, anche per chi svolge tutt'altra attività. Quello che ti può dare la campagna è il prodotto genuino ma anche la riscoperta di valori in un certo senso primordiali. Li consiglierei a chiunque per uscire meglio dalla crisi. Naturalmente è un mio parere, una mia idea.
 
PMEmail PosterUsers Website
Top
 
navegna
Inviato il: Giovedì, 21-Ott-2010, 21:00
Quote Post


Interessato
**

Gruppo: Members
Messaggi: 85
Utente Nr: 240
Iscritto il: 30-Ago-2010



Ciao Cigno,
Hai ragione, é una grande fortuna, ma anche risultato di 3 anni di lotta, quasi una piccola laurea in diritto, ma un zucchetto ripieno raccolto su questa terra batte anche il caviale.
Ciao
Navegna
 
PMEmail Poster
Top
Utenti totali che stanno leggendo la discussione: 0 (0 Visitatori e 0 Utenti Anonimi)
Gli utenti registrati sono 0 :
     

  Topic Options Reply to this topicStart new topicStart Poll  
 
  



[ Script Execution time: 0.7411 ]   [ 20 queries used ]   [ GZIP Abilitato ]