Versione stampabile della discussione
Clicca qui per visualizzare questa discussione nel suo formato originale
Liguria Indipendente > I comunicati del M.I.L. > Ha ragione Greenpeace!


Inviato da: Franco il Lunedì, 27-Ott-2008, 08:59
Ha ragione Greenpeace!

HA FATTO BENE Greenpeace a fare domenica 26 ottobre 2008 il "blitz" contro la centrale elettrica sotto la Lanterna! E siamo d'accordo con loro nel chiedere all'ENEL di accogliere le ripetute richieste della Regione Liguria per chiudere l’impianto al più presto.

Aspettare il 2020 è anacronistico. È infatti possibile sostituire la potenza della Lanterna con fonti pulite.

A tal proposito vogliamo ricordare che sabato 8 marzo 2008, "Il Secolo XIX" dedicò quasi tutta la http://ilsecoloxix.ilsole24ore.com/genova/view.php?DIR=/genova/documenti/2008/03/08/&CODE=efdb654e-ece2-11dc-9674-0003badbebe4 della Cronaca di Genova ad "un sistema assolutamente rivoluzionario presentato al salone dell'energia sostenibile "Energetica" che si svolgeva proprio i quei giorni". Il governatore Claudio Burlando si fece fotografare da "Il Secolo XIX" insieme al progettista Riccardo Bruzzone. E, sempre nell'articolo, Burlando dichiarava: "Avvieremo una sperimentazione di questo progetto". E l'articolo proseguiva: "Tra i 200 mila e 300 mila euro il finanziamento che la Regione, attingendo dai fondi europei, metterà a disposizione della realizzazione del progetto". E terminava: "Non sarà complicato trovare un centinaio di metri di diga foranea, forse anche di più, per avviare questa sperimentazione..."

http://ilsecoloxix.ilsole24ore.com/genova/view.php?DIR=/genova/documenti/2008/03/08/&CODE=efdb654e-ece2-11dc-9674-0003badbebe4.

POI NON SI E’ SAPUTO PIÙ NULLA!!!
Come mai???


Siamo e saremo SEMPRE più convinti che la LIGURIA deve puntare in maniera DECISA alle energie alternative pulite.

È sufficiente andare su Internet e scrivere http://www.google.com/search?q=Idrogeno+Comune+di+Arezzo&sourceid=ie7&rls=com.microsoft:en-US&ie=utf8&oe=utf8, per vedere quello che fanno in tale Comune.


Inviato da: navegna il Martedì, 31-Ago-2010, 08:32
Lo stesso vale anche per il nostro cantone, c'é persino chi vuol investire i nostri soldi in una centrale a carbone e stanno cecando metano, anche con la speranza di trovare petrolio.
Ci manca ancora il reattore nukleare privato per riscaldare la piscina!
Tutto il mondo é paese

Inviato da: Cicno78 il Sabato, 04-Set-2010, 00:13
Stà passando il messaggio che il nucleare risolverà i problemi di approvigionamento energetico ma per la gente non cambierà niente: per sopperire agli altissimi costi di costruzione e gestione delle centrali nucleari l'ente erogatore del servizio si rivarrà sulle bollette con il risultato che i costi per le famiglie saranno sempre alti.

Le centrali nucleari producono davvero moltissima energia ma anche gli impianti fotovoltaici od eolici ed in più non hanno ripercussioni sull'ambiente (anche se a qualche ambientalista non piacciono) questo cambia molto in termini di qualità della vita.

In Liguria molte zone montuose si presterebbero bene ad ospitare impianti eolici o fotovoltaici, sarebbe anche un'occasione per rafforzare la presenza sul territorio di piccole realta economiche e presidi, insomma non solo i piemontesi hanno formaggi e salumi.

Il dissesto idrogeologico è in parte dovuto all'abbandono delle zone rurali, in particolare della montagna. Riportare la gente in "quota" avrebbe anche effetti positivi sulla cementificazione delle costre; sarebbero meno bersagliate dalle attenzioni di speculatori e affaristi mordi e fuggi proprio per via della minore richiesta nel mercato immobiliare residenziale.

L'idrogeno viene utilizzato anche nei rifugi di montagna della provincia autonoma di Trento.

Inviato da: navegna il Domenica, 05-Set-2010, 11:12
La tua presa di posizione mi fa proprio piacere, io sono attivo nel ramo della fotovoltaica, é il mio lavoro e ne sono fiero, di insulti ne prendo a palate, due volte m'han mandato l'ambulanza a casa mia e mail con oscenità non mancano, ma , e questo lo prometto, non demorderò!
Caro cicno, la penso come te, anch'io sono circondato da case di vacanza che sembrano fortezze con fari da controaerea, grandi consumatori di energia elettrica.
Se quardi il territorio del canton Ticino, simile al vostro, quasi ideale per l'impiego del solare, ma abbiamo tanti oppositori, tante scuse, e, scusami se mi bolle un po il sangue, in montagna diventa sempre piu difficile poter montare un panello solare, perche "perturba il paesaggio" e anche noi non siamo piu padroni in casa nostra.
L'energia nucleare non é soltanto una forme d'energia inutile e troppo pericolosa, ma anche strumento di repressione, scusa per limitazioni dei diritti del cittadinoe per lo "stato forte" le energie rinnovabili sono il contrario, e per questo motivo non sono visto di buon occhio da chi odia la democrazia.

Inviato da: Cicno78 il Domenica, 05-Set-2010, 17:21
Concordo con il tuo pensiero sul nucleare come fonte di repressione.

Uno stato con la tecnologia nucleare pienamente sviluppata aumenta il suo peso sul piano internazionale perche dotato di maggiore capacità di offesa.

Es: sviluppo del nucleare da parte dell'Iran e opposizione da parte della comunità internazionale con Israele (ed USA) in testa.

Powered by Invision Power Board (http://www.invisionboard.com)
© Invision Power Services (http://www.invisionpower.com)